Nel giudizio di merito, nessun onere di allegazione dei decreti ministeriali, che fissano le soglie dei tassi usurari.

Nel giudizio di merito, i decreti ministeriali, che fissano i tassi soglia usura, hanno natura integrativa sia della legge penale che civile e, pertanto, devono essere conosciuti e applicati dal giudice, indipendentemente dall’attività probatoria della parte che li ha invocati.

A prescindere dalla mancata produzione dei detti decreti, il giudice può acquisirne conoscenza attraverso la sua scienza personale, con la collaborazione delle parti, con la richiesta alla PA ovvero mediante CTU tecnico-contabile.

Nel giudizio di legittimità, invece, tale attività è preclusa, essendo ivi inammissibile l’ingresso di documentazione non prodotta nei precedenti gradi e, con particolare riferimento a tali decreti, non può trovare applicazione il principio iura novit curia, trattandosi di meri atti amministrativi.

Cass. n. 29240:2021

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Altri articoli